Il museo si lega alla trentennale attività di collezionista del suo curatore, l’insegnante Tommaso Dattoli. L’esposizione, allestita dallo stesso Dattoli in tre ambienti, presenta strumenti agricoli, utensileria domestica, attrezzi per lavori artigianali, suppellettili, utensili per la lavorazione del latte, della lana e della ginestra. Uno spazio è dedicato alla vita domestica e all’arredo delle case contadine tradizionali. Un nucleo consistente, e di particolare interesse, è quello costituito da oggetti in legno (marchi per il pane, stampi e bambole). La raccolta è costituita da oggetti appartenenti alla cultura tradizionale lucana, con particolare riferimento al territorio di San Severino Lucano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *